II°edizione

 
 

Lunedì 16 luglio 2018 si è riunita la giuria per valutare i progetti di comunicazione visiva candidati alla Seconda Edizione del Concorso Sicilia Felicissima, rivolto a designer, aziende e studenti che hanno sviluppato negli ultimi anni progetti di comunicazione visiva legati al territorio siciliano.

 

La giuria presieduta da Cinzia Ferrara (Presidente dell’Aiap, Associazione Italiana Design della Comunicazione Visiva) e composta da Gilda Bojardi (Responsabile Interni Magazine) Vanni Pasca (storico del design), Rodrigo Rodriquez (dirigente d’azienda), Francesco Zurlo (Preside Vicario della Scuola di Design del Politecnico di Milano e docente di Design Strategico), Vincenzo Castellana (architetto e docente), Annalisa Spadola (direttore marketing del gruppo Caffè Moak) ha valutato i trentaquattro progetti pervenuti alla segreteria del Concorso.

 

Questa nuova edizione ha visto, inoltre, la partecipazione degli studenti laureati; la valorizzazione del lavoro svolto dalle Università amplia, infatti, gli obiettivi del concorso, per  cui nel raccontare il binomio progettista-azienda come volano delle economie locali è sembrato importante includere anche gli attori del mondo della formazione come ulteriori generatori di nuove riflessioni nelle pratiche del progetto della comunicazione visiva.

 

Il giudizio della commissione ha tenuto conto degli aspetti estetici, linguistici e comunicativi degli elaborati, e anche della tangibile visione di aziende pubbliche e private tra cui alcuni istituti afferenti i beni culturali che si affacciano da poco nel mondo della progettazione della comunicazione visiva avvalendosi della professionalità del designer.

 

La giuria ha valutato complessivamente gli elaborati pervenuti secondo criteri quali originalità, sperimentazione, efficacia, complessità, innovazione e assegna tre premi e tre menzioni, per la categoria aziende e progettisti e tre premi per la categoria studenti laureati. La giuria seleziona altresì otto progetti meritevoli per la categoria aziende e progettisti e tre progetti meritevoli per la categoria studenti laureati che confluiranno insieme agli altri nel catalogo e nella mostra itinerante che racconteranno questa seconda edizione.

La giuria si è così espressa:

 

CATEGORIA PROGETTISTI E AZIENDE

1° PREMIO

Francesco Cusumano con Suq. Unconventional Sicily, committente Francesco Blancato. Per il suo andare oltre gli aspetti stereotipici della Sicilia alla ricerca di quanto possa descriverne la sua natura molteplice così come sconosciuta ai più.

 

2° PREMIO

Flavia D'Anna con Verci, a Journey, committente Verci, vini & merende per il concept del progetto il quale parte dalla memoria di riti collettivi legati al cibo in Sicilia, con tipologie alimentari, forme e sapori che sono parte dell’identità dell’isola, rispondendo a diverse e potenziali applicazioni.


3° PREMIO

Sélva Studio con Immagine coordinata per LAND-La Nuova Dogana, committente LAND-La Nuova Dogana per avere saputo sviluppare un sistema di identità visiva capace di rispondere alle esigenze di uno spazio articolato e molteplice, orientato ad accogliere un pubblico eterogeneo con servizi di ristorazione e intrattenimento.


MENZIONI

Donato Faruolo con D.A.D.T. — Don’t ask, don’t tell per Coordinamento Palermo Pride;

Alexandrea Dossi e Caterina Virzì con Identità Visiva dell'Azienda Agricola Kibbò per l’azienda agricola Piricò Maria Pia;

Overalls Adv con Forma e controforma per abbattere i confini dell'apparenza. L'identità visiva di Moltivolti per Moltivolti s.a.s


PROGETTI SELEZIONATI

Fausto Gristina con Visual Start Up/ Progetti del Contemporaneo-Palazzo Ziino per Accademia Di Belle Arti di Palermo;

Marco Lentini con Sistema di identità visiva e linea prodotti per Cascina Bonfiglio;

Alexandra Dossi e Caterina Virzì con Identità Visiva Teatro Libero Palermo Stagione 2017/2018 per Teatro lIbero Palermo Onlus;

Serena Trapani con Peccati per Peccati. Caffetteria, gelateria, louge bar;

Giuseppe Di Geronimo con Sciabacco per Azienda Agricola Giuseppe Tumino;

Studio Super Santos con Cre.zi.plus per Clac;

Studio Prod con Farmbarocco r&d nutracetical, brand identity per Farmabarocco;

Studio Prod con Sisilì Brand Identity per Sisilì Azienda Agricola;

 

CATEGORIA STUDENTI LAUREATI

 

1° PREMIO

Giovanna Boscia con Abecedario Pareidolico, Accademia di Belle Arti di Palermo per lo sviluppo di una nuova font calligrafica laddove una attitudine immaginativa associa ai glifi elementi riconducibili a forme animali rendendoli riconoscibili e memorabili per il mondo dell’infanzia.

 

2° PREMIO

Viviana Roppolo con Verdefragola, Accademia di Belle Arti di Palermo per la sua valenza sociale e per l’attenzione a tematiche di usabilità e diversità. Il sistema di identità si mostra semplice e accessibile attraverso l’uso di forme e colori primari che diventano simboli da interpretare.

 

3° PREMIO

Diana Borinato, Giorgia Tronconi, Francesco Zaia con Terrae, NABA Nuova Accademia di Belle Arti per aver combinato nello sviluppo della rivista nel doppio formato cartaceo e digitale, del sito web e della strategia social, una tipografia classica ma resa contemporanea nella dimensione e nella posizione e una fotografia di ampio respiro che accoglie il paesaggio e lo descrive anche nei piccoli dettagli.

 

PROGETTI SELEZIONATI

Aurelia Spitaleri con Orlandina Type, Rufa_Rome University of Arts;

Maurizio Raniolo con Trasversale Sicula, Accademia di Belle Arti di Catania;

Laura Scopazzo con Questa è la Vostra Parola, Accademia di Belle Arti di Palermo;


 

L’Accademia Abadir, Aiap e Moak, in qualità di promotori del concorso, esprimono la propria soddisfazione per la qualità dei progetti pervenuti, segno positivo del fatto che in Sicilia sono in atto dei processi sani e virtuosi, importanti per l’economia e lo sviluppo culturale dell’isola. Processi che rappresentano ancora delle nicchie di eccellenza e che, dunque, diventa importante che siano promosse e conosciute, come best practices di riferimento.

 

I progetti vincitori, i progetti con menzione e quelli selezionati saranno parte di una mostra itinerante e di un catalogo che faranno conoscere i progettisti e le aziende siciliane nel resto d’Italia.