heater.png
 

 

 

 

 

 

 

DESIGN DELLA COMUNICAZIONE VISIVA E TERRITORIO

 

BANDO

 

Il concorso Sicilia Felicissima intende far conoscere in Italia e all’estero i progetti di comunicazione visiva nati dalla collaborazione fra designer e aziende o enti siciliani. Obiettivo di questi progetti è valorizzare i prodotti e i beni culturali dell’isola che costituiscono un’ampia rete di eccellenze non sempre note. Il concorso vuole quindi promuovere
la relazione professionale tra grafici di qualità ed enti e aziende siciliane: la loro sinergia è elemento indispensabile affinché la comunicazione abbia un linguaggio contemporaneo e di qualità. Sicilia Felicissima è dunque un premio rivolto sia ai designer della comunicazione visiva sia a enti e imprese del settore pubblico e privato e vuole testimoniare il lavoro
che tanti progettisti hanno generato contribuendo in maniera significativa allo sviluppo delle aziende e del territorio.

Il concorso è promosso da Abadir Accademia di Design e Arti Visive, Aiap e Caffè Moak.

Gli obiettivi del concorso sono:

● premiare e segnalare i progettisti che determinano la qualità 
della comunicazione di enti e aziende.
● premiare e segnalare le aziende che con la loro comunicazione concorrono
allo sviluppo economico e sociale del territorio siciliano.
● premiare e segnalare gli enti e le istituzioni culturali, pubbliche
e private, che investono in comunicazione e contribuiscono alla conoscenza
dei beni culturali siciliani.

 

Partecipanti

Il concorso è rivolto a:
designer della comunicazione nati o no in Sicilia operanti con/per aziende o enti siciliani: titolari di studi professionali, liberi professionisti, dipendenti di studio, freelance, collettivi, agenzie di comunicazione. Per dipendenti e freelance è necessario allegare al progetto una liberatoria, firmata e timbrata, da parte dello studio o dell’agenzia titolare che certifichi la proprietà intellettuale del progetto presentato.
imprese siciliane con sede in Sicilia sia sotto forma di società di capitali, sia di società di persone, committenti di designer della comunicazione;
enti e/o istituzioni pubbliche e private con sede in Sicilia, dedicate alla cultura e/o ai beni culturali (musei, biblioteche, aree archeologiche, ecc.) committenti di designer della comunicazione;
associazioni culturali con sede in Sicilia che promuovono attività culturali varie (festival, rassegne, manifestazioni periodiche, ecc.) committenti di designer della comunicazione;

 

MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE

Possono presentarsi al concorso i progettisti e le aziende committenti presentando progetti realizzati di comunicazione visiva intesi in senso ampio, dalla progettazione del marchio, alla declinazione di tutta la corporate image, campagne pubblicitarie, packaging, siti web e video realizzati negli ultimi dieci anni (2006-2016).

Ogni progetto deve essere illustrato in un unico documento pdf, in formato A3 per un massimo di 10 schede per progetto (il singolo pdf non dovrà pesare più di 20 Mb). Una delle schede dovrà anche contenere una descrizione del progetto fino a un massimo di 800 battute. Per ogni progetto sono da indicare i crediti completi come di seguito elencati: nome del progetto, cliente, eventuale art director, eventuale graphic designer senior/junior, eventuali altre collaborazioni, fotografia, copywriting, stampa, carta, anno, paese di produzione. Ogni pdf dovrà contenere anche: una sintetica biografia, un proprio ritratto e i contatti di riferimento di progettista e committente. Tutti i testi di accompagnamento dovranno essere in italiano e inglese.

Non potranno essere presentati progetti in cui sono coinvolti i giurati e/o gli advisor.

 

PREMIO

*I progetti saranno valutati da una giuria composta da nove figure autorevoli nel mondo della comunicazione e del design. I progetti premiati e selezionati saranno pubblicati in un catalogo dedicato al concorso. Il premio sarà assegnato contestualmente a designer della comunicazione visiva e all’impresa o ente committente.

Il progetto vincitore del primo premio Sicilia Felicissima con gli altri progetti premiati e selezionati saranno esposti in una mostra itinerante dedicata al concorso.

 

SCADENZA

L'invio dei progetti dovrà avvenire entro e non oltre le ore 12.00 del 13 Dicembre 2016, pena l'esclusione dal concorso. Per le istruzioni consultare il bando. 

 

 

Il concorso è promosso da:                                                                                            

 

Con il patrocinio di:

ADI Delegazione Sicilia
Università degli Studi di Catania – Dipartimento Scienze Umanistiche (DISUM)
Scuola di Architettura di Siracusa

 

1° EDIZIONE

 

 

Sabato 4 marzo 2017 si è riunita la commissione giudicatrice chiamata a valutare i progetti di comunicazione visiva candidati alla Prima Edizione del  Concorso Sicilia Felicissima, rivolto a designer e aziende che hanno sviluppato negli ultimi dieci anni progetti di comunicazione visiva legati al territorio siciliano.

La giuria presieduta da Cinzia Ferrara e composta da Vanni Pasca, Rodrigo Rodriquez, Paolo Di Vita, Leonardo Sonnoli, Vincenzo Castellana, Annalisa Spadola e Paola Nicita, ha valutato i sessantadue progetti pervenuti alla segreteria del Concorso.

Un numero positivo per una prima edizione che è punto di inizio di un percorso che vuole raccontare come il binomio progettista-azienda possa essere leva di sviluppo delle economie locali e del territorio intero. Il premio, infatti, è rivolto non solo ai designer della comunicazione visiva ma anche ad aziende e committenti; scelta, questa, che vuole sottolineare l’importanza e la complementarietà delle due figure che oggi, operano in uno scenario economico in continua trasformazione ed altamente competitivo.

Il giudizio della commissione ha tenuto conto non solo degli aspetti estetici, linguistici e comunicativi degli elaborati, ma anche della tangibile visione di aziende che si affacciano da poco nel mondo della progettazione della comunicazione visiva avvalendosi della professionalità del designer.

La giuria ha valutato complessivamente gli elaborati pervenuti secondo criteri quali originalità, sperimentazione, efficacia, complessità, innovazione e assegna tre premi e cinque menzioni. La giuria seleziona altresì dodici progetti meritevoli, che confluiranno insieme agli altri nel catalogo e nella mostra itinerante che racconteranno questa prima edizione.

 

1° PREMIO

Donato Faruolo con Sicilia Queer International Filmfest Edizioni IV, V, VI,VII, committente l’Associazione Culturale Sicilia Queer,con le seguenti motivazioni:

Il primo premio va al progetto di identità visiva di Donato Faruolo per le quattro edizioni del Sicilia Queer. International New Visions Filmfest per avere strutturato un sistema identitario a partire da pochi e versatili elementi semilavorati, quali la tipografia netta e chiara nella sua scelta formale e nella declinazione gerarchica, i formati modulari, le immagini che retinate perdono il loro aspetto realistico per divenire forme puramente grafiche, monocromatiche, prive di profondità e pronte a essere sovrapposte o mescolate tra loro. Un sistema che nella sua chiarezza formale diventa utile e imparziale strumento di traduzione visuale dai densi contenuti.  

2° PREMIO

Studio GO Marketing e Comunicazione con La Timpa - Tempo e Natura, Committente La Timpa Piccitto - Di Benedetto, con le seguenti motivazioni:

Il secondo premio viene attribuito al progetto di Go Marketing e Comunicazione per la Timpa, Tempo e Natura, in cui il sistema grafico diventa chiara espressione del progetto dell’azienda agricola che fa del rispetto per l’ambiente, del recupero della tradizione, della ricerca dell’eccellenza il suo manifesto ideologico oltre che produttivo. Il passato e il presente si coniugano nella scelta di tipografie dai tratti robusti come tronchi di ulivo, nella scelta del colore che ricorda la terra arata pronta per la semina, nelle illustrazioni che sembrano tratte da antichi manuali di agricoltura, nelle composizioni ordinate come un campo coltivato senza nulla concedere al superfluo. 

3° PREMIO

Studio Atelier 790 con Bruno Ribadi, committente BM srl per il sistema di identità visiva del birrificio artigianale Bruno Ribadi, con le seguenti motivazioni:

Il terzo premio viene aggiudicato allo studio Atelier 790 per il sistema di identità visiva del birrificio artigianale Bruno Ribadi per l’ironia, la coerenza, l’efficacia con cui viene raccontato il prodotto, nato sul territorio siciliano a cui si rifà, senza nulla concedere al mito, al folklore, alla tradizione di un’isola sempre favoleggiata, in modo contemporaneo, irriverente, volutamente sfrontato. Il sistema degli elementi che vanno a comporre la sua identità sono vistosi e taglienti, nella tipografia robusta ed espansa, nel disegno di Bruno i cui abiti raccontano insolitamente aspetti della birra, nei colori stridenti e disarmonici combinati per ottenere il maggiore contrasto possibile. Contrasto che si rivela anche nell’irrispettoso disegno degli sfondi che mescola emblemi e riferimenti di territori e paesi diversi.

 

MENZIONI

Fausto Gristina con Comitato Addiopizzo, Committente Comitato Addiopizzo;

Gianni Sinni con Logo e identità coordinata di GAL Hassin, Committente GAL Hassin;

Gaetano Licata e Michele Cammarata con Corporate Identity Santabarbara Hospital, Committente Santabarbara Hospital;

Marco Lentini con Restyling identità aziendale dell’Antica Dolceria Bonajuto, Committente Pierpaolo Ruta;

Carlo Scribano con Ciccio Sultano, Committente Ciccio Sultano.


PROGETTI SELEZIONATI

Marcello Costa con Raccontare il museo chiuso, Committente Museo Archeologico Regionale Antonino Salinas;

Alexandra Dossi con Restyling Identità Visiva Abbazia S. Anastasia, Committente Az. Agricola Abbazia S. Anastasia;

Odd Agency e Alexandra Dossi con Natura e...Itinerari dell'Alto Belice, Committente Proloco Camporeale;

Industria01 Guastella con Pietracolata, Brand Identity, Committente Pietracolata Di Mauro;

Atelier 790 con Alta Mora, Committente Diego Cusumano;

Andrea Baglieri con Antica Ricetta Siciliana, Committente Carmelo Polara;

Leonardo Recalcati con Ottoventi, Committente Sara Mazzara;

Leonardo Recalcati con Sentieri siciliani, Committente Elisa Trovato;

Carlo Scribano con Atletico Farina, Committente Luca Causarano;

Carlo Scribano con Circolo progetto autoprodotto;

Carlo Scribano con Crescente, Committente Enzo Antoci;

Adduma Communication-A. Giglio con Tenute Rekhale corporate ed etichette di vino, Committente Erminio Calabrese.



L’Accademia Abadir, Aiap e Moak, in qualità di promotori del concorso, esprimono la propria soddisfazione per la qualità dei progetti pervenuti, segno positivo del fatto che in Sicilia sono in atto dei processi sani e virtuosi, importanti per l’economia e lo sviluppo culturale dell’isola. Processi che rappresentano ancora delle nicchie di eccellenza e che, dunque, diventa importante che siano promosse e conosciute, come best practices di riferimento.

I progetti vincitori, i progetti con menzione e quelli selezionati saranno parte di una mostra itinerante e di un catalogo che faranno conoscere i progettisti e le aziende siciliane nel resto d’Italia.

 

Galleria immagini dei progetti finalisti

 
 

 

 

Come faccio a partecipare al concorso?

Per partecipare è necessario: 1. Pagare la quota di partecipazione con un bonifico, trovi i dati nella sezione “Bando” del sito; 2. Cliccare sulla sezione “Partecipa” e iscriversi compilando il form con i propri dati; 3. Cliccare sul tasto “Upload” per caricare il tuo progetto su We Transfer.

É necessario inoltre specificare nello spazio testuale di we tranfer il CRO del pagamento effettuato.

 

Come faccio a partecipare se sono un dipendente o un freelance?

Per dipendenti e freelance è necessario allegare al progetto una liberatoria firmata e timbrata, da parte dello studio o dell’agenzia titolare che certifichi la proprietà intellettuale del progetto presentato.

 

Chi può partecipare al concorso?

Il concorso è rivolto a designer della comunicazione nati o no in Sicilia operanti con/per aziende o enti siciliani: titolari di studi professionali, liberi professionisti, dipendenti di studio, freelance, collettivi, agenzie di comunicazione, imprese siciliane enti e/o istituzioni pubbliche e private con sede in Sicilia, dedicate alla cultura e/o ai beni culturali (musei, biblioteche, aree archeologiche, ecc.) committenti di designer della comunicazione associazioni culturali con sede in Sicilia che promuovono attività culturali varie, committenti di designer della comunicazione.

 

 

 

 

 

 

FAQ

 

 

 

Come vanno inviati i progetti?

Ogni progetto deve essere illustrato in un unico documento pdf, in formato A3 per un massimo di 10 schede per progetto (il singolo pdf non dovrà pesare più di 10 Mb). Per ogni progetto sono da indicare i credits completi come di seguito elencati: nome del progetto, cliente, eventuale art director, eventuale graphic designer senior/junior, eventuali altre collaborazioni, fotografia, copywriting, stampa, carta, anno, paese di produzione.

 

Che tipo di progetti sono ammessi?

Possono presentarsi al concorso i progettisti e le aziende committenti presentando progetti di comunicazione visiva intesi in senso ampio, dalla progettazione del marchio, alla declinazione di tutta la corporate image, campagne pubblicitarie, packaging, siti web, video realizzati negli ultimi dieci anni (2006-2016)

 

Quota di partecipazione

La quota di partecipazione al concorso è fissata in euro 17,00+Iva per un totale di 20,74 € per ogni progetto presentato.

Il pagamento può essere effettuato tramite bonifico bancario intestato a:

R.A.R.A. srl (Ente gestore Accademia Abadir) 
Banca Agricola Popolare di Ragusa 

IBAN: IT89A0503684230CC0401262549

Oppure tramite Paypal inviato a:

concorso@siciliafelicissima.com